C’è che mi hai aperto un mondo;
c’è che quando la tua voce mi sfiora
il mio cuore batte in modo strano…manca un battito
e all’improvviso sussulta e palpita;
c’è che quando sorridi, smetto di pensare a qualunque cosa…
perché in quel sorriso ci trovo esattamente il posto nel quale rinchiudere
i miei timori, le mie incertezze
che di colpo tramuterebbero in sicurezza…
perché è questo che avverto quando sono con te;
c’è che il leggero movimento della testa che fai
quando timido sorridi
inarcando gli occhi – che brillano –
mi fa tremare;
c’è che il tuo dolce sguardo,
quando per caso o no incrocia il mio,
mi fa credere che se vale la pena di rischiare l’Amore per te lo farei…
perché un fiore così bello sarebbe un dono custodirlo nel mio cuore…
per sempre…un dono forse troppo grande che immeritatamente riceverei,
cercando di proteggerlo in ogni mio istante.
A volte mi chiedo perché ci ho messo così tanto a scoprirti,
tu che dal primo momento hai suscitato in me un’emozione strana.
Mi sei entrato dentro piano
ed ogni giorno sperimento la bellezza di questo incontro,
che lascia un seme
anche solo incrociandoti per pochi attimi.
Non so dirti perché,
non so dirti come né quando
hai iniziato a far vibrare il mio cuore,
il mio essere,
ma di una cosa sono certa: ciò che mi scuote non è del mondo,
è un sentimento puro che mi arriva dritto all’anima e
mi accarezza dolcemente.
Non so dirti il perché
ma so per certo che
nelle tue braccia,
nelle tue mani,
nelle tue parole,
nelle tue risate, in quel sorriso…
nel tuo sorriso…
nel tuo volto,
nel tuo passo lento timido e deciso al contempo…io mi rifuggerei…
per sempre!
Tu sei un fiore prezioso che l’eternità avrà cura di custodire…
e se fosse donato proprio a me,
lo preserverei con tutto l’ardore di cui sarei capace,
amandolo totalmente.
I numeri di Premio Renato Fucini:

Hanno visitato Premio Renato Fucini utenti.