Qualche volta mi perdo le parole,
svitate farfalline se ne vanno al mare e
sugli scogli stanno a parlottare
mentre in libertà prendono il sole.

Col cappellino bianco sulla testa
si spalmano la crema sulla schiena;
che afa, si respira a malapena
e tutti han deciso di far festa.

Manca nell'aria una voce sonora
che rallegrò un dì questa  dimora,
tutto tace, l'anima è mesta,

parole tornate alla mia testa,
tornate dal mare al mio cospetto
vorrei crear con Voi un insolito sonetto!
I numeri di Premio Renato Fucini:

Hanno visitato Premio Renato Fucini utenti.