Raccolte in concorso

Lo schiaccianoci di Massimo Celegato edizioni Nicola Calabria

Autore , infatti, rende con il suo stile elevato la potenza icastica della musica, sottolineando ogni singolo momento emotivo di essa, sì che il lettore-ascoltatore si sente immerso interamente nella vicenda musicale narrata e la vive da autentico protagonista. Indimenticabili pagine che, con il supporto della musica, danno all’animo una consapevolezza di bellezza e di grandezza.

Continua

Macchie d’anima di Anna Maria Scaramuzzino ed. Il foglio

Immaginate di entrare in una galleria dei Macchiaioli e, mentre osservate le opere, di assistere a un prodigio: i dipinti si animano, parlano e si muovono. L’arte diventa vera, adempiendo appieno all’assunto di questi pittori, il cui intento era di aderire alla realtà con schietta naturalezza.

Continua

Mesembriantemi, i fiori di mezzogiorno di Nedo Tavera edizioni La Bancarella

Ai lettori che mi faranno l’onore di leggere queste pagine voglio dire che, dopo aver pubblicato diversi lavori di ricerca storica sulla mia città, questo ultimo volumetto che ho inteso presentare, dopo molte perplessità al riguardo, ad un’età più che matura, è un’occasionale incursione nel campo della narrativa e vuol essere una sorta di “canto del cigno”, in chiave personale, sia per dire addio a futuri propositi di impegno storico-letterario sia per suggellare il tenace attaccamento alla mia città stessa

Continua

Mi manca il Paradiso di Giuseppe Paccagnini edizioni Albatros

Sembro per i bimbi una filastrocca, ma la novella forse un poco sciocca cela tra le maglie della sua trama la punta insanguinata d’una lama. E non sarà davvero tanto lieto giunger con me al terribile segreto. Che scoprirete infine senza rima. O se sarete bravi, ancora prima! “Perché non riusciamo a vedere le cose… Mostra articolo

Continua

Non invecchieremo mai di Luciano Odorisio

Luciano Odorisio prende il tempo, beffardo e crudele, e lo ferma qui, sotto i nostri occhi, in queste pagine, come il fotogramma di un film. E ce lo racconta con fine sguardo cinematografico, lui che alla settima arte ha dedicato gran parte della sua vita.

Continua

Non mi piace che si uccidano i cavalli di Sergio Calzone edizioni 96 rue la Fontaine

1862-1872: l’unificazione italiana è stata appena proclamata. Restano i problemi. In un primo tempo, è l’Esercito a essere chiamato per combattere confusi miscugli di brigantaggio e di rigurgiti restauratori.

Continua

Non risponde mai nessuno di Simone Ghelli Miraggi edizioni

Cosa succede all’essere umano quando, messo ai margini della società, prende coscienza dell’irreversibilità del suo stato? Dopo Voi, onesti farabutti, Simone Ghelli torna a parlare di abbandono e resistenza quotidiana in una chiave più intima e privata, dando voce a dieci esseri umani, eroi in minore che, con dignità e fierezza, condivideranno le loro storie, lasciando a noi lettori la scelta di scoprire le loro “chiamate mai risposte”.

Continua

Ovunque sulla terra gli uomini di Marco Marrucci Raccontiedizioni

Le vicende del protagonista di Bocca d’Arno e della sua ebbra discesa in acqua, quelle di Gombo e Tuya e del loro simulacro d’amore, o di Rema e Manuelita e del loro vincolo segreto, resteranno impresse per molto tempo nelle orecchie del lettore; perché questo libro si apre come un carillon di melodie memorabili anche se in continua e incessante variazione.

Continua

Pane e mare di Serafina Ignoto Navarra editore

Cambiare per non morire, morire per cambiare. Un viaggio attraverso le grandi scelte dell’esistenza. Uno sguardo femminile sulla vita.

Continua

Passaggi obbligati di Marco Bindi edizioni Radici Future

La Vita e la Morte, le innumerevoli domande che la nostra umana natura ci pone, le vicende di cronaca e le nostre vicende personali, in un intreccio inestricabile che ognuno di noi vive e sente in modo diverso, ma con un denominatore comune: i ‘Passaggi Obbligati’.

Continua

Piccoli crolli di Carlo Brugnone edizioni Manni

Quindici racconti sono racchiusi in tre comparti, Imbarazzi, Inciampi, Illusioni, che si identificano come piccoli crolli nella psicologia umana.

Continua

Più grande la paura di Beatrice Masini edizioni Marsilio

Storie di infanzia e paura, con le quali Beatrice Masini, come un funambolo, serio e scanzonato, dolce e feroce, racconta com’era il mondo prima che l’età adulta lo tradisse ineluttabilmente

Continua

Polittico Aa. Vv. a cura di Francesco Borrasso

Frammentario per definizione, il polittico – come questo libro – tiene insieme i suoi pezzi, si fa opera singolare pur contemplando, nella sua struttura, elementi diversi e separati fra loro. Le cerniere che reggono insieme le pagine corrono lungo la molteplicità delle scritture, nel solco delle voci autoriali che ciascuno scrittore ha costruito nel proprio percorso.

Continua

Profondo Blu di Fioralba Niccolini edizioni La Bancarella

“Profondo blu” è una storia di mare, amicizia e amore in un paesino di pescatori della Calabria.

Continua

Quello che i bambini non sanno di Luca Prati edizioni Ensemble

C’è un fil rouge che unisce gli undici racconti di questa raccolta, ed è il rapporto con l’ignoto, declinato in tutte le sue forme. Più che fantascienza e distopia, ci troviamo di fronte a un gioco di specchi in cui la realtà si mostra con vestiti sempre diversi.

Continua

Racconti abnormi di Francesco Scaramozzino Empiria edizioni

Racconti abnormi perché accomunati dall’esagerata sproporzione dei loro protagonisti. Corpi rubicondi e incontenibili che non riescono a trattenere sotto controllo emozioni troppo spesso – in virtù della loro stazza – più grandi di loro. Emozioni e situazioni che rompono l’argine della corporeità, trasudano miasmi grotteschi sulle aspettative per il futuro e tratteggiano irrimediabilmente le figure umane come piccole e infime, eppure così strenuamente legate alla vita.

Continua

Racconti crestati di Riccardo Boccardi edizioni Primamedia

Storie lillipuziane da gustare in pochi respiri. Narrativa in pillole per lettori voraci costretti a regime “librodietetico”. Questo sono i Racconti Crestati, microromanzi composti da una manciata di caratteri.

Continua

Racconti da un mondo offeso di Romano Augusto Fiocchi ed. bookabook

Oggetti, piante e animali hanno bocca, occhi e cuore nei racconti di Fiocchi, favole contemporanee che sostituiscono allo sguardo offuscato e alla voce spesso menzognera dell’uomo quelli, periferici e silenziosi, di soggetti insoliti, e perciò rivelatori: un libro, un gatto, una barca, una mosca e una pianta prendono la parola per trasportare il lettore in una dimensione apparentemente onirica, che disvela poi in maniera potente realtà tutt’altro che incantate della storia recente e presente.

Continua